Utilizzo delle descrizioni estese nei preventivi

Le descrizioni estese inserite all'interno dell'anagrafica degli articoli (nella sezione Note e Descrizioni) sono utilizzabili all'interno dei documenti, in particolare sono utili nella creazione dei preventivi per i clienti in modo da rendere piu' dettagliati e comprensibili i preventivi stessi.
Supponiamo di avere creato un articolo con una descrizione estesa come la seguente:
Potrebbe essere interessante stampare questi dati tecnici nei preventivi che prepariamo per i clienti (nell'esempio sottostante viene mostrato come usare le descrizioni sui preventivi ma chiaramente la stessa procedura e' utilizzabile per tutti i documenti quindi ordini clienti, documenti di trasporto, ordini a fornitori, fatture, ecc.

Se inseriamo l'articolo in un preventivo, la visualizzazione di default non comprende la descrizione estesa.
Il primo passo quindi è personalizzare la visualizzazione in modo da aggiugere il campo Descrizione estesa.
In questo modo all'interno del documento verrà aggiunta la colonna con la descrizione estesa.
Come si può vedere la cella Descrizione estesa è vuota.
Di default infatti, per limitare l'occupazione degli archivi su disco, la descrizione estesa non viene copiata automaticamente dall'anagrafica dell'articolo dentro i documenti.
Infatti se per qualsiasi documento venisse sempre prelevata la descrizione estesa (che a volte puo' essere composta anche da decine di righe di testo) si appesantirebbe inutilmente il proprio archivio.

Per prelevare automaticamente la descrizione estesa dall'anagrafica e' sufficiente un doppio click del mouse sulla cella della descrizione estesa.
Comparirà un requester come il seguente:
Come si vede volendo e' possibile inserire manualmente una descrizione estesa (con la prima opzione), oppure, selezionando Preleva descrizione da anagrafica articolo, verra' automaticamente prelevata la descrizione estesa dall'anagrafica dell'articolo e verra' inserita nel documento.

Dopodichè appare la finestra Inserire la descrizione estesa, che contiene già la descrizione estesa caricata in automatico dall'anagrafica articolo.
In questa fase è consentito apportare modifiche manuali alla descrizione che avranno effetto solo sul documento su cui stiamo operando.
Confermando la descrizione estesa proposta, essa viene inserita nella relativa cella dell'articolo.
Per non eseguire questa operazione di inserimento della descrizione estesa in maniera semi-automatica e' possibile attivare un automatismo dal menù Util / Impostazioni documenti che permette a Ready Pro di caricare in automatico la descrizione estesa ogni volta che si inserisce un articolo.

Impostare quindi l'opzione Descrizione estesa nel campo Descrizione estesa da aggiungere.
L'esempio soprariportato permette di inserire delle descrizioni estese all'interno dei documenti.
Ovviamente il passo successivo sarà di modificare il modello di stampa, tramite report editor, per poter stampare questa descrizione estesa.

Login