Stampa riferimento dichiarazione di intento sulle fatture

Per alcuni clienti che operano all'estero potrebbe essere necessario dover gestire la dichiarazione di intento.

In questi casi, quando si emette la fattura di vendita (dopo aver verificato che la dichiarazione d’intento ricevuta sia ancora valida), va indicato nelle fatture il titolo di non imponibilità Iva e la relativa norma di esonero (art. 8, co. 2, art. 8-bis, co. 2 o art. 9, co. 2 D.P.R. 633/1972) e gli estremi della dichiarazione d’intento.

Per quanto riguarda il titolo di non imponibilità IVA e' sufficiente creare le opportune aliquote sulla tabella delle imposte Tab / Imposte.
Questo tipo di imposta in uscita si può associare in maniera fissa all'anagrafica del cliente nel tab Amministrazione.
Per l'inserimento dei dettagli relativi alla dichiarazione di intento non esiste un campo specifico nell'anagrafica clienti, ma si puo' utilizzare il campo delle note pagamento.
Quando si crea una nuova fattura il campo note dell'anagrafica cliente viene automaticamente inserito nel campo Note pagamento della fattura.
A questo punto, l'ultimo passo da fare e' modificare il modulo di stampa della fattura tramite il Report editor, in modo da aggiungere questo campo.

Prendiamo ad esempio un modulo di stampa fattura differita simile al seguente e aggiungiamo un campo del documento.
Quindi scegliamo di inserire il campo relativo alle note descrittive di pagamento.
In questo modo sarà possibile stampare sulle fatture le note pagamento come ci eravamo prefissati.
Ovviamente sarà possibile posizionare questo campo a piacimento in qualsiasi punto del modulo di stampa.

Login